© 2017 By Tony Vakka - AVH

  ART, POETRY - AVH - TRAVEL, GYM GOALS, FOOD & STUPID SELFIES 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon

MONDO DANNATO

February 3, 2018

 

Mondo,

palla ruotante intrisa di follia,

teatro di traditori della propria specie,

adoratori di falsi dei.

Prigionieri di un circolo vizioso,

impregnato di masochismo,

che si ripete in un moto perpetuo.

Distanti le stelle in fiamme.

 

 

 

Mondo,

arena gremita di schiavi bramosi,

in antitesi assordante,

l'uno contro l'altro,

succubi di un rituale ostinatamente ripugnante.

Un antagonismo perso nei tempi,

sangue chiama sangue.

Sete che non stenta mai a placarsi.

 

Mondo,

dal di fuori e dal di dentro,

appari e rimani piccola cosa,

come seme al vento,

granello in balia di macabre danze distruttive. 

Nucleo di vita dimenticato nell’universo,

abbandonato tra le profondita’ dello spazio,

condannato a solitudine perenne.

 

 

Mondo,

privi di sogni,

i tuoi figli illegittimi,

corta la reminiscenza.

Essi alternano distruzioni,

a brevi e sporadici lampi di senno,

in un’oscillazione persa nelle tenebre,

figlie di un oscurantismo smisurato.

 

Mondo,

di sangue giovane ancora cosparso,

distruggere per poi ricostruire.

Insensibile alla memoria,

sordo alle lezioni della Storia.

Pieni di lacrime i miei occhi, 

testimoni inerti,

sferzata da dolore ardente l’anima.

Mondo cieco, ingordo ed andato.

Mondo dannato.

Mondo perso per sempre.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now