ART, POETRY - AVH - TRAVEL, GYM GOALS, FOOD & STUPID SELFIES 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 By Tony Vakka - AVH

COGITO ERGO SUM - (da qualche parte su uno dei Mondi paralleli dell'Universo)

August 23, 2015

"Venire ad incontrarti dopo tanti anni, non è stata una buona idea, 

parole avvelenate sputate dalla tua bocca e vecchie cicatrici riaperte …

Dovresti gia' sapere che non ho bisogno della tua assoluzione. 

Stai cercando di farmi sentire in colpa ora. 

mentre io, al contrario, mi sento più vigoroso.

Ricorda che non permetto ad alcuno di entrare nel mio privato, 

tu non fai eccezione. 

Mi aspettavo un'accoglienza con un abbraccio caloroso ed un sorriso smagliante. 

E' vero, a volte è meglio lasciare i ricordi al passato, e’ li’ che essi appartengono. 

Alcune persone migliorano con gli anni, 

altre, invece,  rimangono prigioniere del proprio risentimento. 

Non cambieranno mai! 

Esse difficilmente si rialzano dalle proprie cadute. 

Ero indeciso se venire ad incontrarti, 

scettico sul risultato finale, sfortunatamente ho avuto ragione. 

Credimi,  pero', avrei preferito sbagliarmi.

Mi sono lasciato dietro dei e demoni. 

E' stato un po’ di tempo fa. 

Presumo che la vita sia fantastica senza di loro, 

dato che la natura umana è piena di risorse e momenti colmi di felicità.

La libertà ha un odore così avvolgente ed inebriante: 

sono un’anima fluida ora, dolce e libera, 

un’anima pura! 

Posso vedere distese di mare e stelle infinite dentro di me. 

Suona alla grande! 

La mia vita risulta molto più interessante se vista dal di dentro. 

Se è vero che proveniamo dal mare e prima ancora dal cielo, 

questo spiega tutto. 

Non ho bisogno di alcun dio per godere della bellezza che ci circonda, 

anche se facciamo del nostro meglio per distruggerla. 

La vita ha una fragranza così gradevole, sai... sa d’incenso! 

I sorrisi mi riempiono di gioia. 

Un abbraccio e’ la cura perfetta per la mia anima quando sembra perduta. 

La musica è il suono della mia intimità, 

potrei mai desiderare altro?

Ho ottenuto gia’ tanto,

anche se ho ancora molto da apprendere e da ribadire su questo piccolo mondo, 

cieco e meraviglioso, che non smettera' mai di stupirmi.

Ero un ragazzino timido con la luce del Mediterraneo negli occhi,

desideroso di conoscere come nessuno mai.

La vita mi ha portato dove non avrei mai immaginato.

Gli idiomi non sono più un'ostacolo.

Ho girovagato per metà mondo ed ho incontrato persone di ogni tipo,

meno posseggono, più sono propense a condividere. 

Ho appreso tanto, 

ma  niente, dico niente, 

mi ha reso più felice di una notte spesa su una spiaggia deserta con la mia anima toccata dalle stelle 

e dall’inconfondibile odore del mare.

Se la libertà potesse mai avere un profumo, sarebbe quello del mare baciato dal vento. 

Quindi ricordo di aver inalato profondamente quel momento, 

chiudendo gli occhi e trattenendo il respiro a lungo dentro di me, 

così da poterlo immortalare e rivivere in futuro quando ne avessi avuto bisogno. 

E così, se la libertà avesse potuto mai avere un suono, 

sarebbe stato quello delicato dell’onda  leggera che lambisce gli scogli, 

riferendosi alla pace e alla serenità dello spirito.

E poi la luna,

lei è sempre stata testimone silenziosa di promesse fra innamorati, 

ma anche di eventi nefasti. 

A volte sembra mostrare alcuni colori che vanno dal giallo al rosso, 

dal bianco al blu o semplicemente si nasconde dietro un velo in altre occasioni. 

C’è ancora tanto da apprendere, fino all’ultimo giorno della nostra esistenza, 

non ci fermiamo mai, non mi fermerò mai, 

perché gran parte è ancora sommerso dentro di noi, 

pronto per essere dischiuso.

La Ragione e l’Anima non sono due entità separate, 

ma un tutt'uno, unico ed indissolubile, un fantastico essere umano nuovo."

 

“Amen."

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now